L’importanza del teamwork in azienda

Open gov: nuove frontiere in tema di trasparenza della P.A.
08/05/2013
Il personal branding: promuovere la nostra immagine
10/05/2013

L’importanza del teamwork in azienda

Nel lavoro, come in tante altre situazioni nella vita, del resto, non sempre è possibile scegliere chi avere al proprio fianco. Ecco che, purtroppo, non è facile per tutto il personale di un’azienda lavorare in perfetta armonia, a prescindere dalle dimensioni aziendali e dal numero di impiegati. E’ una situazione del tutto normale, e che può comunque diventare un’occasione da sfruttare per costruire un clima migliore.

Quando si intraprende un nuovo percorso professionale, le responsabilità e le attività che il ruolo comporta non sono le uniche preoccupazioni. E’ di vitale importanza, infatti, capire come adattarsi ad un nuovo ambiente ed integrarsi con il nuovo gruppo di lavoro.

Negli ultimi tempi, la maggior parte delle aziende, a prescindere dalla loro grandezza ed importanza, hanno preso l’abitudine di inserire nelle proprie campagne di recruiting, tra i requisiti fondamentali che il candidato deve possedere, quello dell’ottima propensione a lavorare in team.

Lo spirito di collaborazione è, infatti, al di là delle effettive capacità e skills personali, una qualità fondamentale per cementare i rapporti tra colleghi e per aumentare la produttività dell’ambiente di lavoro. E lo spirito di collaborazione, nonostante tutto, si costruisce solamente con il tempo e si basa sulla disponibilità a lavorare insieme in maniera costante.

Il presupposto per vivere in armonia con i colleghi non è quindi l’affinità personale, che può esserci o meno, ma la stima reciproca a livello professionale e la fiducia nelle possibilità e nelle capacità dei propri colleghi.

Solo grazie ad un serio rispetto dei ruoli e degli spazi altrui sarà possibile creare un clima sereno, maggiormente professionale e in linea con gli obiettivi dell’azienda.

In caso contrario il lavoro diventerà un qualcosa da sopportare, un male necessario che, per di più, provocherà disturbi a chi non riesce ad inserirsi o non è accettato dal team, subendo danni che, negli ultimi tempi, si manifestano nelle forme dello stress – lavoro correlato o, in modo più violento, sotto forma di mobbing.