Il nuovo sito di BROX è online!
06/06/2016
Lucanianet seleziona talenti nell’ambito di Visioni Urbane
10/06/2016

Instagram: un algoritmo decide l’ordine dei post

Addio alla time line su Instagram.

Instagram dice addio alla visualizzazione dei post in ordine cronologico, seguendo le orme di Facebook e Twitter. Arriva quindi la conferma di ciò che è stato inzialmente annunciato lo scorso Marzo: nel giro di un mese tutti i 400 milioni di utenti che utilizzano il popolare social network delle immagini visualizzeranno i post dei loro contatti secondo un ordine di importanza prestabilito da un algoritmo.

Questa scelta è dovuta all’analisi effettuata nei mesi scorsi, con la quale si è riscontrato che questo nuovo ordine aiuta gli utenti a visualizzare un maggior numero di video e foto di loro interesse. Da qui è maturata la decisione di implementare la nuova logica di visualizzazione, prima ad un numero limitato di utenti e, successivamente, al resto della comunità di Instagram.
In questo modo, le persone che utilizzano Instagram visualizzeranno i post e i feed che un algoritmo riterrà più importanti in base ad un ordine che concede la priorità ad alcuni elementi, come la tempestività di pubblicazione del post e le interazioni con la persona che pubblica i post.
Nei mesi passati, quando l’implementazione era in fase di test, alcuni utenti coinvolti nell’esperimento avevano duramente criticato la novità introdotta, scatenando una protesta che aveva inizialmente indotto Instagram a rassicurare i suoi iscritti, affermando che il cambiamento ancora era in forse.

Dopo aver rinnovato il proprio look, il noto social network cambia ancora. Anche se la formula dell’algoritmo è segreta come nel caso di altre piattaforme (Facebook, Twitter, ecc.), ci sono degli elementi da tenere in considerazione per far mantenere la popolarità alle fotografie pubblicate. Una prima caratteristica è quella della pertinenza: chi pubblicherà la foto dovrà fare in modo che sia considerata interessante per il proprio pubblico. Per avere la possibilità di essere visualizzati da un pubblico più ampio, inoltre, sarà opportuno utilizzare correttamente i tag.
A queste caratteristiche si aggiungono quelle della tempestività e ricondivisione: da un lato verrà premiata la rapidità di pubblicazione delle fotografie che riguardano eventi considerati interessanti da tutta la comunità e, dall’altro, sarà considerato prioritario il fattore per cui le fotografie verranno condivise anche su altre piattaforme. Ad ogni modo, le fotografie che riescono a generare traffico, quindi anche commenti e like, otterranno sicuramente la priorità da parte dell’algoritmo.

La piattaforma di Instagram, lanciata nel 2010 e acquistata da Facebook nel 2012, conta oggi 400 milioni di utenti attivi ogni mese nel mondo, di cui 9 milioni in Italia.