Piccola Grande Italia, il format dedicato alle bellezze nascoste d’Italia

C’è uno strumento che fa nascere e crescere il turismo in Italia, ecco di cosa si tratta.

Si chiama Piccola Grande Italia e sta diventando sempre più irrinunciabile per i piccoli e medi comuni di tutta Italia. Il motivo è semplice: incentivo alla crescita del turismo, diffusione e promozione della cultura locale ed enogastronomica, promozione sociale e culturale. Il tutto elaborato e diffuso per mezzo di uno strumento micidiale: il video. Un progetto speciale curato all’interno del network Broxlab, per la diffusione di una cultura del territorio. Un territorio capace di creare un indotto stabile nel tempo.

Ma che cos’è e come funziona Piccola Grande Italia?

Pensato per i piccoli e medi comuni d’Italia, accessibile a tutti

Piccola Grande Italia è uno strumento a supporto soprattutto delle amministrazioni comunali che hanno a cuore i propri borghi. Il programma Piccola Grande Italia, infatti, crea e produce documentari proprio sui borghi d’Italia e ne racconta le meraviglie. Il nostro Paese è uno vero e proprio scrigno di angoli nascosti che non godono della ribalta riservata ai grandi siti battuti dal turismo nazionale e internazionale. Piccola Grande Italia invece, illumina i luoghi che restano fuori dai percorsi tradizionali, per creare un potenziale indotto turistico e culturale tutto nuovo.

Un’iniziativa capace di cambiare davvero le politiche del turismo e della cultura nei piccoli e medi comuni.

Il segreto: lo stile del documentario

La scelta stilistica è quella del documentario. Una raccolta narrata di sequenze suggestive e colonne sonore originali, composte ad hoc per il borgo di turno. Il viaggio comincia così, il racconto scorre leggero, la voglia di partire e di scoprire esplode. Un format fresco e originale, mai uguale a sé stesso, ma capace di entrare in sinergia con i luoghi che racconta, con le persone che incontra, con le bellezze architettoniche e naturali che scopre. Da 15 anni, il gruppo di lavoro di Piccola Grande Italia collabora con le istituzioni di tutta Italia e con l’Ente Nazionale del Turismo (ENIT) per costruire circuiti insoliti nel turismo territoriale e rendere ai piccoli e grandi comuni d’Italia la ribalta che meritano.

Dalla TV al web: visibilità prima di tutto

La visibilità è la moneta dell’attenzione. Saper richiamare l’attenzione di chi naviga sul web o guarda la TV è oggi un processo molto più complicato di un tempo. La tempesta di informazioni accessibili ad ogni momento del giorno e della notte, la molteplicità di offerte e l’esplosione della cultura delle immagini ha penalizzato moltissimo le piccole realtà che non possiedono i mezzi per ritagliarsi un posto al sole nello scenario nazionale. Piccola Grande Italia mette a disposizione di queste realtà un documentario video realizzato a misura del borgo di volta in volta narrato. L’incontro con le amministrazioni è fondamentale, la consulenza e lo studio del patrimonio artistico, culturale e naturale sono sempre al centro e costituiscono il primo fondamentale passo di tutta la produzione. Il risultato è un video-racconto sempre originale, accattivante, nuovo. In una parola: irresistibile!

La diffusione via TV e web, le partnership con Youtube, RaiItalia, DailyMotion, AgriLife Channel, Pagine Family e Mondoexpo fanno il resto.

I numeri di Piccola Grande Italia

Le troupe di Piccola Grande Italia si è già dedicata a più di 3270 comuni in tutta Italia, da Ferrandina a Trieste passando per Feltre e Todi. Migliaia di preziosi reportage da 10 o 20 minuti in full HD, ognuno con una propria linea editoriale dedicata, con interviste, scorci inaspettati e una narrazione incalzante e suggestiva. 110 le province già interessate, 7 troupe televisive impegnate per la messa in onda – tra le altre – anche su Viva l’Italia Channel, il canale del Made in Italy per eccellenza. Gli short video per Instagram e Facebook completano un progetto di visibilità che fa venire voglia di fare subito le valigie!

Broxlab e Piccola Grande Italia

Piccola Grande Italia è un progetto del network Broxlab, con un reparto tecnico di professionisti dedicati esclusivamente a questo tipo di prodotto editoriale. La redazione e le maestranze lavorano e si aggiornano secondo trend e novità del settore. Il network, in questo, è una fonte preziosa di novità e di idee. Averci creduto per primi e fino in fondo ci ha permesso di perfezionare il progetto fino a renderlo tra i più richiesti di tutto il nostro catalogo di servizi.