In poco tempo molte delle competenze lavorative in azienda stanno diventando obsolete. In un panorama così innovativo e competitivo come quello di oggi non è più possibile usare le conoscenze del passato. Ecco che il ruolo della formazione aziendale diventa fondamentale. 

L’immagine e la produttività dell’azienda tendono a diminuire se ci si affida al detto “abbiamo sempre fatto così”. Se da un lato nel lavoro è importante mantenere la propria identità e la propria tradizionalità, dall’altro se un’azienda non si aggiorna rischia di trasformarsi e scomparire, con conseguente diminuzione del proprio fatturato e della propria produttività. 

Nel corso degli anni si è sempre di più affermata l’idea che l’azienda debba mettere al centro il lato umano e i propri dipendenti e collaboratori. Sono questi infatti ad arricchire la produzione con la propria competenza ed esperienza, e dovrebbero essere liberi di offrire le proprie competenze e dare valore all’azienda. 

Ecco perché abbiamo deciso di elaborare un articolo dove approfondire il concetto di formazione aziendale. 

Continua a leggere per saperne di più! 

Che cos’è la formazione aziendale?

In una società in costante evoluzione e sempre più improntata sulla digitalizzazione è necessario che il lavoro svolto in azienda sia a sua volta continuamente aggiornato. Per offrire servizi migliori e differenti, per far crescere l’azienda, per rimanere competitivi e per migliorare se stessi è fondamentale seguire le richieste dei clienti e del mercato attuale. 

In quest’ottica la formazione si colloca come uno strumento per migliorare le dinamiche aziendali, per trovare nuove nicchie di mercato e per rafforzare le relazioni tra i membri del team in azienda. Le persone sono il vero valore della tua azienda, capaci di dare una vera e propria svolta al tuo business, indipendentemente dal settore in cui operi. 

Il miglioramento della propria professionalità passa proprio dalla formazione aziendale. 

Formazione in azienda: tutti i vantaggi 

Quando si procede ad una formazione aziendale si stanno apportando dei grandi vantaggi. Ecco quali sono i principali: 

Maggiore competitività

Investire sulla formazione aziendale vuol dire migliorare le skill professionali di ciascun dipendente, il rapporto con i clienti e i processi lavorativi. Tutto questo consente di perfezionare i servizi offerti, oltre che aggiungerne di nuovi e avere la possibilità di poter approfittare di mancanze o debolezze di altre imprese per acquisire nuove nicchie di mercato e nuovi clienti.

Incremento della produttività

Formare un dipendente vuol dire incrementare le sue competenze su un determinato argomento. In questo caso vengono acquisiti tutti gli strumenti che sono necessari per svolgere correttamente – e meglio – il proprio lavoro. Se lo stesso principio viene applicato a tutta l’azienda, l’aumento sarà generale.

Motivazione dei dipendenti

Stimolare un dipendente è fondamentale. Non solo ti ripagherà con una maggiore efficienza, ma si sentirà più valorizzato e realizzato, contribuendo al clima aziendale in modo positivo.

Raggiungimento degli obiettivi

Grazie ad una migliore organizzazione interna, l’azienda riesce ad ottenere i risultati prefissati. Un team che lavora in sintonia ha maggiore probabilità di avere successo! 

Ottimizzazione della organizzazione interna

La specializzazione nel proprio ruolo, l’apprendimento di nuove dinamiche e lo sviluppo delle soft skills consentono di migliorare tutti i vari processi aziendali, a partire dall’acquisizione di un cliente, alla pianificazione di un progetto fino alla sua presentazione. I procedimenti risultano più settorializzati, snelli e fluidi. Ogni dipendente o collaboratore ha ben presente le azioni da effettuare, le mansioni ed in generale il proprio ruolo, per cui sarà più facile svolgere il proprio lavoro nel modo più efficiente e sereno.

Scegliere la formazione adatta per la propria azienda

Non tutte le formazioni sono uguali tra loro e scegliere quella corretta è fondamentale. Non è assolutamente produttivo – né per il dipendente né per l’azienda – proporre un corso che risulti essere slegato dalla routine lavorativa, come anche affrontare una formazione che abbia ad oggetto concetti superati ed obsoleti. Ricorda che la formazione aziendale è pur sempre un investimento, per cui non ha senso optare esclusivamente per il risparmio.

Prima di scegliere la proposta più adatta è fondamentale elaborare un’attenta analisi di ciò che funziona e non funziona in azienda, ed eventualmente anche quali sono i margini di miglioramento. Una volta elaborata questa analisi è possibile rivolgersi a un’azienda specializzata o acquistare diversi pacchetti. In questo modo si andrà a realizzare un piano formativo interamente personalizzato ed efficiente. 

Formazione aziendale: come organizzarla al meglio 

Come abbiamo anticipato, prima di iniziare qualsiasi tipo di formazione è necessario procedere per step. Ecco cosa devi fare per organizzare al meglio la tua formazione aziendale: 

Analizzare i propri bisogni

L’analisi dei propri bisogni rappresenta il punto di partenza obbligatorio. Ciò che devi fare è capire le potenzialità dell’azienda, le sue carenze e le richieste di dipendenti e collaboratori. Devi anche capire quali sono gli obiettivi del tuo business e l’ambito in cui vuoi migliorare e crescere. Lo stesso vale per i tuoi dipendenti e collaboratori. In questo modo puoi selezionare le giuste esperienze per ognuno risparmiando tempo e denaro.

Organizzare la formazione

Una volta che hai capito quali sono i tuoi obiettivi, non ti resta che selezionare la formazione più adatta – ovviamente considera sempre anche il budget, ma cerca di non farti troppo influenzare.
Una volta che hai selezionato i corsi devi studiare il loro inserimento nel piano di lavoro e programmare la formazione in base alle priorità lavorativa.

Monitorare i risultati

Al fine di verificare l’efficacia della formazione è importante stabilire dei follow-up successivi che analizzano l’applicabilità delle competenze sviluppate e apprese e il loro impiego effettivo nell’azienda, oltre che i risultati raggiunti.

Revisionare il progetto

In base al percorso di formazione scelto, è necessario analizzare come procede la formazione – ti consigliamo una cadenza trimestrale o semestrale. Verifica se i risultati raggiunti sono in linea con le aspettative e se gli obiettivi sono stati davvero raggiunti.

Broxlab e Formazione 4.0: come ti aiutiamo nella tua formazione aziendale

Vuoi ottenere un’agevolazione sui corsi di formazione

dei tuoi dipendenti? Da oggi puoi! 

Il credito d’imposta per la Formazione 4.0 è una delle misure di agevolazione previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0 del Ministero dello Sviluppo Economico. L’obiettivo è quello di sostenere il processo di trasformazione tecnologica e digitale delle imprese stimolando gli investimenti dedicati alla formazione del personale dipendente.

Il credito d’imposta fino al 60% è calcolato sul costo lordo aziendale del personale dipendente impegnato in attività di formazione. Lungo la trasformazione della propria organizzazione verso il modello di Industria 4.0 è quindi possibile recuperare gli investimenti fatti per mantenersi competitivi all’interno del mercato.

Tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato Italiano, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito a fini fiscali possono beneficiare di questa agevolazione. Anche gli enti non commerciali per l’attività commerciale eventualmente esercitata.

Non possono invece beneficiare dell’agevolazione i soggetti titolari di reddito di lavoro autonomo.

Scopri adesso la nostra proposta formativa e fai decollare la tua azienda!