business angel istock 000006811345xIl movimento, come ormai la prassi vuole, sta prendendo il via dalla Silicon Valley. Ma non ci vorrà molto perchè anche l’Europa si senta parte dei cambiamenti che il settore dei finanziatori di startup sta vivendo.

In origine sono arrivati i venture capitalist: sostegno finanziario alle startup nelle fasi immediatamente iniziali della loro nascita, che ha visto protagoniste tante aziende (principalmente di alta tecnologia) che hanno potuto spiccare il volo grazie ai venture capitalist.

Poi c’è stato (e in realtà in questi mesi stanno ancora nascendo progetti e incubatori che li vedono in primo piano) il momento d’oro dei business angels: con la loro rete di conoscenze e la loro capacità professionale in ambito gestionale, finanziano e aiutano concretamente la nascita di startup ad alto potenziale.

Negli ultimi anni però, queste attività, e in particolare il venture capital, ha visto situazioni non proprio ottimali: spesso infatti il finanziamento delle startup si è trasformato in una sorta di gioco d’azzardo, con investitori che hanno finanziato progetti a pioggia, puntando sul successo di anche un solo progetto su 100 per ottenere profitti. Comportamenti del genere hanno ovviamente visto lo spreco di finanziamenti e l’impiego di risorse ben oltre quelle che sarebbero state effettivamente necessarie.

Adesso, come detto, iniziano a riscuotere i primi consensi i Super Angels. Puntando ad una gestione mirata ed efficiente dei finanziamenti alle aziende (specialmente nel settore hi-tech, almeno in questo primo momento), non mettono fretta alle startup per recuperare immediatamente l’investimento, ma comunque apportano regolarmente il loro sostegno.

Uno dei progetti più recenti (ed europeo) in materia è Connect Ventures: punta a investire in progetti innovativi ad alto potenziale, ne sostiene la crescita del business favorendo il networking con grandi realtà aziendali che intendono accedere ai servizi più avanzati del mondo digital.

Insomma, sembra che in ambito startup stia per affermarsi una nuova modalità (intelligente) di finanziamento. Evitare gli sprechi è già un bel risultato, e i super angels sembrano aver superato questo problema. Il ruolo dei super angels potrebbe essere quelli di moderare un mercato che al momento appare ancora difficile da controllare, e potrebbero soprattutto evitare una nuova bolla hi-tech che sembra profilarsi all’orizzonte.