10 errori da evitare su Facebook

10 errori da evitare su Facebook

Gestire correttamente una pagina aziendale su Facebook è il focus del momento. Farlo nel modo giusto permette alle aziende di valorizzare la propria immagine e di:

  • creare una propria community,
  • comunicare i propri valori,
  • fornire un servizio di assistenza
  • monitorare il proprio target
  • fidelizzare

Di seguito puoi trovare i 10 errori da evitare su Facebook.

  1. Errori grammaticali ed ortografici. Per evitare di sbagliare è necessario un tempo di riflessione, il rischio è di trasmettere pressapochismo e poca serietà.
  2. Pubblicazioni a raffica di notizie. La scelta migliore è quella di programmare le informazioni che vogliamo comunicare in modo omogeneo, senza mai strafare.
  3. Foto e contenuti inappropriati. Una volta stabilito il messaggio che vogliamo trasmettere è necessario che i contenuti siano coerenti con i nostri valori, la nostra filosofia e con il target di riferimento.
  4. Vendere a tutti i costi. Postare solo le foto dei prodotti con il prezzo diventa controproducente. Le persone devono essere attirate, informate e stimolate con contenuti interessanti e di valore.
  5. Esprimere pareri personali e frustrazioni. Gestire una pagina aziendale significa svincolarsi dal proprio punto di vista per perseguire la mission dell’azienda.
  6. Spam. Condividere in modo assillante lo stesso contenuto sulla propria pagina e su altre crea una percezione “disperata” della nostra realtà. Meglio puntare sulla professionalità e su contenuti interessanti capaci di coinvolgere il pubblico.
  7. Inserire troppi hashtag. Comunicare attraverso l’abuso del cancelletto è tempo sprecato. Meglio utilizzarne pochi e mirati.
  8. Scrivere post in maiuscolo. L’impressione è quella di “alzare la voce” e di fare del “terrorismo”. Stessa regola per i punti esclamativi e i punti di domanda, è bene utilizzarli solo dove serve.
  9. Non citare le fonti. Riportare una notizia o un contenuto di qualcun altro può arricchire la nostra pagina (purchè sia coerente con il “nostro mondo”), ma citare le fonti è indispensabile per trasmettere credibilità e non fare figuracce.
  10. Non avere un piano editoriale. Se non si traccia un percorso con diverse tappe si rischia di perdere di vista gli obbiettivi e ancora peggio di perdere i fan.

La sola presenza su Facebook non basta, cadere in questi errori è addirittura controproducente per l’immagine aziendale. Per questo è importante affidarsi a dei professionisti in grado di pianificare una strategia di Social media marketing.