Personal branding su Twitter: strategia sempre efficace

Fare personal branding su Twitter è ancora da considerarsi una strategia vincente? Vale ancora la pena utilizzare questo social, visto che c’è chi lo considera ormai sorpassato? Ecco i consigli degli esperti

Nonostante abbia perso popolarità rispetto a piattaforme più moderne come Snapchat o Instagram, gli oltre 330 milioni di utenti attivi, dimostrano che Twitter non sia poi tanto morto. C’è ancora chi lo utilizza per scambiare commenti in tempo reale, link e informazioni rispettando il limite tassativo dei 140 caratteri.

Personal branding su Twitter

Twitter può ancora essere utilizzato per far conoscere e rafforzare il proprio brand e fare networking. Negli eventi di marketing e comunicazione, gli organizzatori utilizzano un hashtag ufficiale, attorno al quale convergono post e contenuti prodotti da chi partecipa fisicamente all’evento e vuole condividere la cosa con i propri follower. Inoltre, è utilizzato per arricchire sessioni di Q&A, raccogliendo spunti, riflessioni e domande per i relatori in sala e non. In questo modo, lo spazio di interazione aumenta insieme alle possibilità di fare rete.

Consigli per una buona strategia

Il mantra è quello per cui  in rete si è ciò che si decide di mostrare di se stessi. Quindi il primissimo passo da compiere è puntare a un’immagine coerente e consistente, dopo di che gli esperti consigliano di concentrarsi su tre aspetti: profilo, contenuti e interazione.

Creare un buon profilo

Per creare un buon profilo bisogna innanzitutto scegliere una foto attraente, facile da memorizzare che veicoli la giusta immagine. La bio deve essere sintetica ma efficace con #hashtag e @menzioni. Per far crescere il numero di follower basta iniziare a seguire professionisti, esperti e figure di riferimento.

Contenti s the king!

Quando si fa personal branding su Twitter è necessario creare valore per i propri follower, attraverso una buona strategia di contenuti. Più appariranno personalizzati e più i propri contenuti saranno percepiti come rilevanti dalla propria audience. Per massimizzarne la copertura si può creare un gruppo Twitter sul quale inviare solo alcuni tweet di interesse comune, selezionati durante una  giornata o un evento.

Interazione e coinvolgimento

Per fortificare un brand su Twitter, bisogna puntare su interazione e coinvolgimento. L’interazione crea valore per la rete e aiuta a rendere visibile il brand. Il coinvolgimento, invece, crea la dimensione valoriale del proprio brand.

Fare personal branding su Twitter è ancora una strategia efficace per le aziende. Se vuoi saperne di più contattaci! I nostri consulenti ti aiuteranno a costruire la strategia più adatta a te!

Summary
Personal branding su Twitter: strategia sempre efficace
Article Name
Personal branding su Twitter: strategia sempre efficace
Description
Fare personal branding su Twitter è ancora possibile bisogna però prestare attenzione ad alcune regole se si vuole creare valore e migliorare la propria immagine a colpi di tweet.
Author
Publisher Name
Broxlab
Publisher Logo