SEO: Ottimizzare il proprio sito web per i motori di ricerca

Un buon posizionamento sui motori di ricerca permette a un sito web di ottenere maggiori utenti/ clienti e di conseguenza far crescere il brand e quindi il  fatturato aziendale. In fase di ottimizzazione è necessario affidarsi a professionisti che abbiano una buona conoscenza delle strategie SEO e che le utilizzino al meglio.

L’acronimo SEO (Search Engine Optimization) indica tutte quelle strategie utilizzate per accrescere la visibilità di un sito e garantirne un miglior posizionamento sui motori di ricerca. Gran parte delle attività SEO riguardano lo studio costante dell’algoritmo di Google e l’attenzione ai suoi continui aggiornamenti.

Le pratiche di ottimizzazione utilizzate si occupano, come vedremo meglio in seguito, di diversi aspetti del sito web, dalla struttura del  portale, al codice HTML senza dimenticare l’aspetto più importante che riguarda i contenuti testuali. Anche la presenza sui social è un aspetto da curare ai fini dell’ottimizzazione per i motori di ricerca. Invogliare alla condivisione delle pagine aiuta a convogliare traffico verso il nostro sito.

 

SEO, SEA E SEM: cosa sono e in cosa si differenziano?
Prima di proseguire qualche chiarimento terminologico è d’obbligo. Una strategia di Digital Marketing che si rispetti si fonda su aspetti quali l’inbound marketing  e la disciplina di web marketing denominata SEM (Seach Engine Marketing ). Quest’ultima ingloba sia la SEO che la SEA (Search Engine Advertising). Nel primo caso si parla di risultati alla query non sponsorizzati anche detti “puri”o “organici” per i quali non c’è alcun pagamento diretto al motore di ricerca; nel secondo, invece, si creano link sponsorizzati, contrassegnati con la dicitura “Ann” e pagati con il PPC (pay per click)

 

 

ATTIVITA’ SEO
Per creare una buona pagina web che scali la classifica dei risultati ottenuti nei motori di ricerca occorre:

  • Modellare il proprio portale sui canoni SEO
  • Stare attenti ai fattori che influenzano il ranking su Google

Le pratiche SEO si dividono in On Page e Off Page.
Le prime riguardano tutti gli accorgimenti da avere per ottimizzare diversi aspetti del portale quali:

  • STRUTTURA del sito, meglio se gerarchica;
  • CODICE HTML che presti attenzione a tag title, meta tag description, tag alt;
  • CONTENUTI testuali di qualità, interessanti, utili e unici dotati di keywords specifiche e pertinenti;
  • VELOCITA’ dello hosting.

Le seconde, invece, riguardano la gestione di un aspetto più difficile da controllare quello della link popularity o meglio del numero di link che puntano da altri siti verso il nostro. Ogni link diventa un concreto segnale di interesse che avvalora il sito e indica che il contenuto è di qualità.

 

WORDPRESS
Una delle tante attività SEO da noi utilizzate per i siti,  è il CMS open source WordPress. Si tratta di una piattaforma SEO FRIENDLY che garantisce la scrittura di contenuti in perfetta linea con le regole di ottimizzazione SEO.

“La SEO senza contenuti è vuota e il contenuto senza SEO è cieco”
(Luca De Bernardinis)

Summary
SEO: Ottimizzare il proprio sito web per i motori di ricerca
Article Name
SEO: Ottimizzare il proprio sito web per i motori di ricerca
Description
La SEO (Search Engine Optimization) è una efficace strategia di marketing utilizzata per accrescere la notorietà dell' azienda migliorandone la visibilità e il posizionamento sul web.
Author
Publisher Name
Broxlab
Publisher Logo